Trentino, orsa KJ2 abbattuta dalla Forestale: aveva aggredito un uomo

13 Agosto, 2017, 14:05 | Autore: Alighiero Casassa
  • La Provincia autonoma di Trento ha ucciso l'orsa KJ2

Era pericolosa per gli esseri umani.

L'abbattimento di KJ2 ha creato un forte malcontento tra gli animalisti, e l'Aidaa (Associazione italiana in difesa di animali e ambiente) ha fatto sapere di avere sospeso tutte le attività associative in segno di lutto per quanto accaduto e invita tutti gli italiani al boicottare da subito i prodotti trentini, ed a disdire le vacanze o i soggiorni programmati nella provincia autonoma di Trento.

Immediate le proteste delle associazioni animaliste. L'animale è stato ucciso nella serata di ieri, 12 agosto 2017, dagli agenti del Corpo Forestale della provincia autonoma di Trento in seguito all'ordinanza del 24 luglio firmata da Ugo Rossi, presidente della Provincia autonoma di Trento.

"Il documentato indice di pericolosità dell'esemplare, culminato nel ferimento di due persone, ha richiesto l'attuazione dell'ordinanza nel più breve tempo possibile". "Sempre in funzione della prioritaria sicurezza delle persone - precisa infine la Provincia - continueranno in maniera intensiva tutte le attività condotte per ridurre il rischio di incidenti: informazione, comunicazione, prevenzione, monitoraggio e presenza sul territorio".

Purtroppo, quindi, sebbene secondo l'Enpa fosse stato proprio Angelo Metlicovec, l'idraulico settantenne di Cadine, ad attaccare l'orso a colpi di bastone perché terrorizzato dalla comparsa improvvisa del plantigrado, l'animale è stato ritenuto un pericolo per la comunità tutta.

L'abbattimento era l'unica soluzione?