Ischia: morto un sub, donna dispersa in acqua

13 Agosto, 2017, 18:22 | Autore: Alighiero Casassa
  • Ischia, una lite per una sigaretta negata e due ragazzi di 17 anni accoltellati

E tutto per una sigaretta che si voleva estorcere con la forza. Giunta la convalida, è stato dunque confermato il quadro accusatorio nei confronti dei due giovani finora incensurati.

Moretto e Nicolosi erano stati identificati a poche ore dalla sanguinosa aggressione ai due minorenni, grazie alle immagini fornite dalle telecamere di sorveglianza. Secondo quanto ricostruito dagli agenti del commissariato di Polizia di Stato di Ischia, i due 17enni, all'uscita da una discoteca di Casamicciola, si sono incamminati verso la fermata dell'autobus per far rientro a casa, nel comune di Forio. Dopo una perquisizione domiciliare, i poliziotti hanno trovato gli abiti indossati il giorno dell'aggressione e anche due coltelli. Cosa ancora più strana è che invece i due hanno preferito disfarsi dei loro documenti di identità.

Le pesanti accuse sono state convalidate dal Gip perché i due aggressori hanno agito con straordinaria ferocia e violenza. Mentre tutta la comitiva era in attesa dell'autobus, un ragazzo del gruppo è stato avvicinato da due giovani che gli hanno chiesto una sigaretta: al suo rifiuto è stato minacciato con un coltello. Le due vittime sarebbero quindi intervenute in soccorso dell'amico venendo entrambi feriti con il coltello: uno alla testa e all'altro al volto e alla coscia destra, vicino all'arteria femorale. Pare che gli aggressori fossero sotto gli effetti di alcol e droga.