Strage via D'Amelio, mercoledì 19 luglio la tradizionale Fiaccolata

17 Luglio, 2017, 21:41 | Autore: Adone Liotta
  • Cesare Bocci  Paolo Borsellino

Mercoledì 19 luglio, in occasione dell'anniversario dell'uccisione da parte della mafia del giudice Paolo Borsellino, la Cgil organizza un'iniziativa a Roma sui temi che riguardano il riutilizzo dei beni sequestrati e confiscati, con particolare riferimento alle aziende sequestrate, 'Aziende sequestrate alle mafie. La docu-fiction diretta da Francesco Miccichè ripercorre i 57 giorni vissuti dal magistrato dopo la strage di Capaci, tra filmati d'archivio, interviste a protagonisti dell'epoca, dall'unico agente sopravvissuto alla strage, Antonio Vullo, ai familiari, e ricostruzioni con attori protagonisti.

"Veder morire così il suo più grande amico, la sua donna, che era anche una grande amica di Borsellino, l'aveva veramente segnato profondamente nel dolore e nella perdita. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, sennò diventa un ostacolo che t'impedisce di andare avanti", sono le parole di Paolo Borsellino. "Questi uomini dovrebbero essere lodati prima di diventare eroi".

"Questo - spiega Domenico Tomaselli coordinatore del gruppo di Fgs Vibo Valentia - in relazione al turpe evento che si è recentemente verificato nel quartiere Zen di Palermo, ossia la decapitazione del mezzobusto posto all'ingresso della scuola intitolata a Giovanni Falcone, simbolo della lotta contro la criminalità organizzata e la mafia. Perché non siamo un popolo suddito della mafia, anzi, assolutamente no".