Francia, Macron: "Non cedo su migranti economici. Non possiamo accoglierli"

17 Luglio, 2017, 18:46 | Autore: Alighiero Casassa
  • Emmanuel Macron Paolo Gentiloni e Angela Merkel

Venerdì, 14 luglio, festa nazionale francese, sarà nel palco presidenziale al fianco del capo dell'Eliseo per la sfilata delle truppe sugli Champs-Elysees.

"Trump mi ha ascoltato e ha assicurato che troverà una soluzione nei prossimi mesi" ha dunque tranquillizzato il presidente francese, riconoscendo infine come la visita di The Donald sia stata organizzata per mostrare il volto forte dell'esagono, dopo gli attentati passati.

Non si è fatta attendere la risposta di Trump, che su Twitter ha scritto: "Il sondaggio ABC/Washington Post, anche se quasi il 40% non è male in questo momento, è solo il sondaggio più impreciso dal tempo delle elezioni!".

"Niente separerà mai la Francia dagli Stati Uniti". Furono 126.000 i militari americani che persero la vita nei combattimenti, 234.000 i feriti. Se Macron è l'uomo dell'Ena, delle scuole prestigiose, delle istituzioni europee, a favore della globalizzazione sebbene temperata e del Trattato sul clima, Trump nasce come il politico anti-élite, a favore dei rapporti bilaterali, del protezionismo e delle mani libere sul clima. Siamo andati alla Torre Eiffel per cena.

L'isolamento di Taormina era legato principalmente al proposito di Trump di uscire dall'accordo di Parigi sul clima.

Il dietrofront del presidente degli Stati Uniti Donald Trump sull'accordo di Parigi è "un errore bizzarro".

Anche Trump spera di ottenere qualche vantaggio a Parigi uscendo da quell'isolamento diplomatico dove la sua inesperienza e ruvidezza di modi lo ha confinato. "È un modo per farci ricordare che #Trump e gli uomini hanno il potere sui nostri corpi". "Il fatto che ci sia questo problema peró non deve impedire discussioni su altri temi, condividiamo molte cose molto importanti".

Se poi si passa dall'osservazione della sua tattica a quella della sua strategia diventa chiaro che l'uomo fa quello che ha promesso e sulla base di cui è stato eletto. A cinque settimane dal primo vigoroso 'braccio di ferro' al vertice Nato di Bruxelles immortalato dai media di tutto il mondo, Donald Trump e Emmanuel Macron sembrano andare più che mai a braccetto.