Casa » Sport

Bonucci: è andato via lui o lo ha spinto la Juventus?⠀

17 Luglio, 2017, 18:12 | Autore: Lucilla Lucia
  • FireShot Capture 157- Editor- PicMonkey's

Il regista argentino, a lungo inseguito da Fassone e Mirabelli e ardentemente desiderato da Vincenzo Montella per dettare i tempi della sua nuova creatura, ha finalmente svolto le visite mediche di rito e firmato il suo nuovo contratto, che lo legherà ai colori rossoneri fino al al 2020, con uno stipendio di ben 3,5 milioni annui (bonus compresi).

Una cessione illustre che lascia tutti quanti a bocca aperta, soprattutto i tifosi bianconeri, che dopo 7 anni di amore, con tanto di dichiarazione per la maglia, ancora non si spiegano i motivi di una scelta tutt'altro che scontata. Manate sul cofano della macchina e il giocatore che, sorridendo, si è presentato con il finestrino abbassato e ha sporto il braccio per salutare gli appassionati che lo attendevano nella sede del club. Non a caso Alessandro Del Piero, ex bandiera bianconera, ha commentato. L'unica cosa è che il prezzo di questo giocatore è veramente alto, non credo possa venire a Torino! Non me l'aspettavo - ha detto ai microfoni di Sky Sport -.

Una delle prime regole in un'azienda recita più o meno così: "Non parlare mai di problema ma di opportunità". Sembrava uno scherzo quando è arrivata la notizia. L'utente Francesco Ceccotti scrive su Twitter: "Pensavo che per Bonucci il Milan ci offrisse anche il cugino e lo zio di Donnarumma" ricordando la vicenda contratto del giovane portiere rossonero che ha portato la società ad ingaggiare anche il fratello.

Adesso dopo l'addio alla Juve è il momento delle reazioni dei tifosi. Già, perché il Gallo resta assolutamente in orbita rossonera, con lo stesso Cairo che ha sottolineato come le motivazioni siano fondamentali. Il nome più caldo è quello del romanista Kostas Manolas che, nei scorsi giorni, è stato a un passo dallo Zenit San Pietroburgo. E il Toro ora ci spera, ma bisogna ragionare sulla formula: potrebbe essere un prestito biennale che tuteli i granata, vedremo.