Al via oggi in tutta Italia i saldi estivi

01 Luglio, 2017, 21:36 | Autore: Sofia Staffieri
  • Tutto pronto per i saldi i negozianti puntano sulle prime settimane. Confcommercio

Secondo le stime dell'ufficio studi di Confcommercio, ogni famiglia spenderà in media per l'acquisto di articoli di abbigliamento e calzature in saldo circa 230 euro, per un valore complessivo intorno ai 3,5 miliardi di euro e una spesa pro capite di quasi 100 euro.

Sabato 1 luglio partono anche in Umbria, come nel resto d'Italia, i saldi estivi. I Saldi rappresentano un'occasione per rinfrescare il guardaroba estivo. Le famiglie italiane che acquisteranno con i saldi sono 15,6 milioni. Piu' avanti l'attenzione si spostera' sui quei prodotti difficilmente scontabili in stagione.

Dice Borghi: " Naturalmente un giudizio sull'esito finale di questa stagione di saldi dovrà necessariamente tener conto delle intollerabili anticipazioni degli sconti lanciati in primo luogo dalle catene e dai potenti monomarca. Non ci stancheremo mai di segnalare azioni di concorrenza sleale alle Autorita' competenti: "non c'e' niente di peggio che scrivere leggi e regole il cui rispetto non puo' essere garantito". Il compratore e' pero' tenuto a denunciare il vizio del capo entro due mesi dalla data della scoperta del difetto. 2.

Sui cambi e sulla prova dei capi non c'è alcun obbligo: decide il negoziante in maniera discrezionale. Inoltre, prima di comprare un prodotto, è possibile controllare sul proprio smartphone che il prezzo non sia più alto di quello praticato sul sito ufficiale. È rimesso alla discrezionalità del negoziante. Per il negoziante c'è l'obbligo "di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale". Quanto ai pagamenti, infine, le carte di credito devono essere accettate da parte del negoziante. PRODOTTI IN VENDITA: i capi che vengono proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo.