Tedino si presenta: orgoglioso di essere qui, faremo tornare entusiasmo ai tifosi

27 Giugno, 2017, 17:39 | Autore: Amata Cozzo
  • Palermo, Tedino e Lupo in città Baccaglini: «Credo in loro, anche se ci sono stati dei compromessi»

Il calcio è difficile anche nelle categorie inferiori, forse lo è di più. L'obiettivo è quello di riportare il club nelle posizioni di vertice del nostro calcio, per questo garantiremo impegno e professionalità. "Questo deve essere l'approccio che deve avere chi viene a Palermo, lo stesso avuto da me e dal mister". Però posso dire di aver visto molta motivazione e questo mi ha fatto scegliere questa piazza. La maggioranza, sul social network, gli ha chiesto di chiarire i punti oscuri della cessione del club e di dire una parola definitiva sull'uscita di scena di Zamparini, che a giorni non dovrebbe essere più proprietario della società di viale del Fante, ma ha di fatto imposto sia l'allenatore che il direttore sportivo. "Dobbiamo essere molto bravi a trascinare i tifosi che devono ritrovare entusiasmo dopo la retrocessione". "Per me e il mio staff è un'occasione importante, ma credo che sia così anche per il Palermo". Vincenzo Todaro, nuovo team manager, che già da subito mi ha fatto capire che tipo di persona sia, molto professionale. Per quanto riguarda le formazioni ed il rapporto con Zamparini, non ho trovato una persona energica nel dirmi quello che devo fare; io studio, mi do da fare nel conoscere più giocatori possibili, per fare in modo di migliorarmi e trasferire cose importanti al mio gruppo di lavoro. Questa è stata una scelta condivisa, non credo si sia trattato di un compromesso. Le ambizioni di Zamparini credo siano rimaste intatte, ho visto una persona legata al Palermo e disponibile al sacrificio. Altrettanto motivato e voglioso, però, è Baccaglini. Sono rimasto a bocca aperta nel vedere il loro rapporto, molto positivo e molto buono. "Ma noi non c'entriamo nulla con le vicende societarie".

Ma il punto, lo sappiamo, è che Zamparini tira ancora le fila, tanto da portare alla protesta dei tifosi di qualche giorno fa, che vi abbiamo documentato. Con me arriveranno altri professionisti, mi riferisco a Gianni Francavilla, che ha grandi competenze a livello dirigenziale. "Vi voglio bene dal profondo del mio cuore, il tatuaggio è ancora qua". Ma mica non gode della mia stima, anzi. "Poi c'è anche il centro sportivo, che fa parte della nostra programmazione e speriamo di farcela entro il mandato del sindaco". Sarà la società a parlare col giocatore. "Ho portato anche Giuliano in nazionale, adattandolo a terzino sinistro". Lei ne ha 22 e almeno da dieci tifa seriamente Palermo, probabilmente attirata dal colore rosa. Qualcosa che fa parte di un progresso, che passa per un progetto così ambizioso.

"Per noi sono elementi da cui ripartire e sono incedibili, sono tutti e tre tasselli fondamentali". Con l'agente di Rispoli non abbiamo parlato del contratto che scade tra un anno, potrebbe però essere interesse suo interesse andare in scadenza. L'ho fatto in momenti felici anche nei momenti piu' complicati. Sul fronte acquisti, oltre ad Ingegneri, si parla di Claiton del Crotone come secondo centrale: "Siamo in una fase di sondaggio, in questo momento cerchiamo di individuare il profilo tecnico e col mister c'è un reciproco scambio di informazioni".