Rapine violente in ville nel messinese e nel palermitano: otto arresti

27 Giugno, 2017, 11:15 | Autore: Amata Cozzo
  • Polizia_arresti

Le rapine messe a segno nelle ville prese di mire erano caratterizzate dalle minacce violente che i ladri usavano per terrorizzare le loro vittime e grazie a questo si facevano consegnare valori e preziosi.

Palermo, 20 giu. (askanews) - La Polizia ha arrestato una banda di criminali autrice di una serie di rapine in villa in abitazioni delle province di Palermo e Messina tra l'ottobre e dicembre scorsi. Per incastrarli è stato necessario un lento e minuzioso lavoro di intelligenza investigativa.

"I malviventi, privi di alcun scrupolo e con violente scorribande, si sono ingegnati per mettere a segno tutta una serie di colpi all'interno di abitazioni private - si legge in una nota -". L'operazione condotta dalla polizia è stata chiamata "Linea d'Addio 2".

All'alba i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Patti, coadiuvati dai colleghi del Commissariato P.S. di Termini Imerese e del Posto Fisso di Polizia di Tortorici, hanno dato esecuzione all'ordinanza di misure cautelari emessa dal GIP, Andrea La Spada, su richiesta della pm Giorgia Orlando, "con la quale risultano chiare le responsabilità di otto persone".