Omicidio Varani, suicida in carcere Marco Prato

20 Giugno, 2017, 11:47 | Autore: Alighiero Casassa
  • Marco Prato morto suicida in carcere a Velletri

È morto in carcere questa notte Marco Prato, accusato dell'omicidio di Luca Varani. Ma non ci arriverà, visto che si è suicidato in cella nel carcere di Velletri dove era detenuto da un anno: domani mattina si sarebbe tenuta l'udienza del processo. Secondo quanto si apprende, il pr romano si sarebbe suicidato. Il suo compagno di cella sembrerebbe non essersi accorto di nulla perché stava dormendo. Il pm di turno ha autorizzato la rimozione della salma su cui verrà comunque effettuata l'autopsia per accertare con precisione le cause della morte.

Dopo la scomparsa di Luca Varani l'omicidio era stato confessato da Manuel Foffo, le cui dichiarazioni alla magistratura avevano permesso anche di ritrovare il suo amante, Prato, nascosto in albergo dopo aver partecipato all'omicidio di Luca Varani. In carcere, inoltre, Prato aveva scoperto di essere sieropositivo. Prato è il giovane pr finito in galera insieme a Manuel Foffo per il brutale omicidio di Luca Varani. Durante le indagini, condotte dal pm Francesco Scavo, si sono accusati a vicenda. Il ragazzo, quasi in stato di incoscienza, sarebbe poi stato torturato per quasi due ore, quasi soffocato con una corda e colpito ripetutamente con un martello e con dei coltelli. Tracce biologiche di entrambi sono presenti sulle armi, almeno tre, usate per uccidere Varani e questo avrebbe fatto cadere la tesi dei difensori di Prato secondo i quali il pr romano non avrebbe partecipato attivamente all'omicidio. La macabra scoperta era stata fatta dai carabinieri dopo che erano stati chiamati dal padre di Manuel Foffo, proprietario dell'appartamento e anche lui partecipante al festino.