Omicidio Varani, Marco Prato si suicida in cella alla vigilia del processo

20 Giugno, 2017, 11:31 | Autore: Amata Cozzo
  • Marco Prato morto suicida in carcere a Velletri

Il compagno con cui divideva la cella non si sarebbe accorto di nulla perché dormiva. Domani avrebbe avuto l'udienza del processo.

Il pm ha autorizzato la rimozione della salma e l'autopsia, in modo da fare tutti gli accertamenti del caso. Le prime indiscrezioni parlano di soffocamento con un sacchetto di plastica.

MARCO PRATO SI È SUICIDATO, OMICIDIO VARANI: QUANDO DICEVA, "HA FATTO TUTTO FOFFO" - E chissà che tra le menzogne denunciate da Marco Prato, trovato morto suicida in cella, non ci siano anche quelle di Manuel Foffo, il giovane che insieme a lui è accusato di aver torturato e ucciso Luca Varani nell'appartamento del Collatino di Roma. Marco Prato si è suicidato ed ha lasciato un'ultima lettera per spiegare i motivi del suo gesto. Mentre Manuel Foffo è andato a processo con rito ordinario, Marco Prato aveva scelto il processo tradizionale.

Prato continuava a dire di essere innocente, affermando di essere succube di Foffo e durante il periodo di detenzione aveva scoperto di essere sieropositivo.

I due assassini avevano entrambi fatto uso di sostanze stupefacenti e di alcool nei giorni precedenti l'accaduto e Foffo, dopo l'omicidio, aveva chiamato suo padre raccontandogli quello che aveva fatto. Durante le indagini, condotte dal pm Francesco Scavo, si sono accusati a vicenda. Dopo la sentenza, rabbia è stata espressa dai genitori di Luca che hanno parlato di "giustizia a metà" contestando il ricorso al rito abbreviato che consente uno sconto di pena di un terzo.