Mafia, sequestrati beni per 30 milioni di euro a Vincenzo Graziano

19 Giugno, 2017, 01:58 | Autore: Amata Cozzo
  • Confisca Graziano 2

Un impero di 30 milioni di euro è stato confiscato a Vincenzo Graziano di 66 anni, boss mafioso del quartiere Acquasanta di Palermo, soprannominato "Viciuzzu", e arrestato nel 2008 nell'operazione "Addiopizzo" e nel 2014 in quella denominata "Apocalisse".

I beni in possesso di Vincenzo Graziano, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, sarebbero frutto del reinvestimento dei capitali acquisiti dalla partecipazione all'associazione mafiosa. E' quello che sono stati in grado di dimostrare i carabinieri del Nucleo Investigativo a seguito di minuziosi accertamenti patrimoniali.

Il Tribunale di Palermo - Sezione Misure di Prevenzione - su richiesta della locale Procura gia' nel 2009 aveva ordinato il sequestro di abitazioni, imbarcazioni e auto di lusso e attivita' economiche con sede a Palermo e in provincia di Udine. E ancora: Ag Costruzioni, Immobiliare, entrambe srl con sede a Tavagnacco in provincia di Udine. Un'abitazione a Cinisi; otto autorimesse, altrettante abitazioni e due appartamenti a Martignacco (Udine); due moto, un'imbarcazione, la quota di un'imbarcazione e 30 rapporti bancari.