Torino, nessuna speranza per Erika

15 Giugno, 2017, 14:31 | Autore: Amata Cozzo
  • Piazza Vittorio durante la festa di San Giovanni

"Gli esami effettuati - si apprende, infatti, da fonti sanitarie - hanno accertato un gravissimo danno cerebrale a prognosi pessima". E i medici si aspettano "il decesso della paziente in un brevissimo periodo temporale, al momento non quantificabile".

Erika era originaria di Beura Cardezza, un piccolo borgo nei pressi di Domodossola. Impiegata in uno studio di commercialisti, era in piazza San Carlo insieme al compagno, tifoso della Juventus.

Importanti risvolti nelle indagini, ancora in corso, sul drammatico evento verificatosi durante la notte di Champions, in piazza San Carlo a Torino.

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, questa mattina alle 8.30 è tornata a far visita alla donna ricoverata per le lesioni riportate in piazza San Carlo.