Inizia il G7 di Taormina

26 Mag, 2017, 21:03 | Autore: Sofia Staffieri
  • I leader mondiali a Taormina per il G7- AP

Quello di Taormina, invece, tra i 'Grandi' del mondo, è un vero salto. Già sul posto anche il presidente del consiglio italiano Paolo Gentiloni.

Si è appena conclusa la prima conferenza stampa ufficiale del vertice G7 di Taormina. C'è il pericolo che vengano accantonati anche impegni come l'Agenda 2030, sottoscritta nel 2015 da ben 200 stati. La sua origine risale al 1975, quando i leader delle economie più avanzate si riunirono per la prima volta a Rambouillet per discutere della crisi economico-finanziaria successiva allo shock petrolifero degli anni precedenti. Ma a Londra non sono piaciute affatto le fughe di notizie sull'attentato di Manchester da parte degli Stati uniti. Il leader di Stati Uniti, Canada, Giappone, Italia, Francia, Germania e Gran Bretagna si incontreranno per due giorni, venerdi' e sabato, a Taormina. Dall'1 gennaio al 31 dicembre 2017 la presidenza del G7 spetta all'Italia, un ruolo questo già svolto da Roma altre cinque volte.

Il programma di oggi prevede il trasferimento all'hotel San Domenico dove si svolgerà il cocktail e il pranzo. Centinaia di uomini presidiano gli ingressi al paese in provincia di Messina, con i metal detector posizionati in ogni strada d'accesso, centinaia di telecamere fisse e mobili, comprese le body cam in dotazione agli uomini in borghese.

Si è aperto ufficialmente questa mattina il G7. "La cultura incoraggia dialogo e scambi fra le nazioni, risultando alla fine un mezzo straordinario per prevenire la radicalizzazione e l'estremismo violento, particolarmente fra i giovani" è quanto si legge nella dichiarazione scritta dallo staff del premier Paolo Gentiloni.

Tra gli ultimi ad arrivare in mattinata il cancelliere tedesco Angela Merkel e il Presidente USA Donald Trump che hanno partecipato, ieri 25 Maggio, al vertice Nato di Bruxelles.

I sette leader, il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker e il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, hanno preso posto per la foto di famiglia sul palco di legno, con il logo che riprende la forma del teatro, alle spalle le bandiere dei Paesi, ai lati quelle della Ue. Viste le personalità coinvolte, l'allerta sicurezza è ai massimi livelli. L'attenzione di tutti, però, si concentra su Melania Trump e Brigitte Macron che, con Akie Abe, Sophie Trudeau e Joachim Sauer, inizieranno la giornata siciliana con un sorvolo dell'Etna in elicottero. Esiste infatti una diversita' di fondo tra i leader, che ha anche a che fare con i percorsi professionali e politici, e come si rapporteranno tra di loro. Ma si parlerà anche e soprattutto di migranti, della minaccia atomica della Corea del Nord, del clima e dell'accordo di Parigi, da cui l'amministrazione Trump sembra volersi svincolare, del conflitto in Siria e la conseguente emergenza umanitaria, e della cybersecurity, diventato di grande importanza dopo l'attacco hacker delle scorse settimane con il misterioso virus ransomware Wannacry.