Rolex, indagata Sottosegretaria Vicari

20 Mag, 2017, 07:51 | Autore: Alighiero Casassa
  • L’ex sottosegretaria Simona Vicari

"Regali e assunzioni in cambio di favori".

E' stata chiamata "Mare Monstrum", l'inchiesta anti-corruzione messa a segno dai carabinieri dei comandi provinciali di Trapani e Palermo che ha sconvolto la politica del capoluogo trapanese, in piena campagna elettorale, ma che ha coinvolto anche politici del parlamento nazionale e funzionari regionali.

Il sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti Simona Vicari (Ap) annuncia le sue dimissioni dall'incarico di governo in seguito all'inchiesta della Dda di Palermo che la vede indagata per corruzione con l'accusa di aver presentato un emendamento che abbassava dal 10 al 4% l'Iva sui trasporti marittimi, in cambio di un Rolex ricevuto dall'imprenditore navale Morace a Natale.

Rolex, ancora lui: lo stesso che fece rotolare la testa dell'allora ministro alle Infrastrutture Maurizio Lupi. "Non so nulla", si difende lui, mentre l'indagine si allarga a macchia d'olio.

"Sono molto sereno e se ci dovesse essere un invito a comparire, che non ho ricevuto perché sono in viaggio, sarò lieto di riferire ai magistrati notizie utili alle indagini", commenta all'Ansa il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. Avrebbe ottenuto da Morace, tramite l'intercessione di Montalto, una liquidazione superiore a quello che le spettava dopo la fine del rapporto con "Siremar s.p.a.", società acquistata dall'armatore.

L'armatore Ettore Morace è stato arrestato per corruzione insieme al deputato regionale Girolamo Fazio e a un dirigente regionale. L'armatore e' entrato in contatto con un politico nazionale - ha confermato il procuratore di Palermo Francesco Lo Voi - che sarebbe intervenuto con un intermediario in relazione proprio a questa operazione che ha creato - e' stato spiegato - un ammanco di 7 milioni alle casse dello Stato. Infine Morace avrebbe assunto la figlia di un sottufficiale dell'Arma in servizio a Perugia che raccoglieva informazioni in danno del suo ex concorrente storico, il messinese Franza.