Mario Borghezio condannato a risarcire Kyenge per insulti razzisti

20 Mag, 2017, 08:42 | Autore: Alighiero Casassa
  • Insultò la Kyenge Borghezio condannato

I giudici del Tribunale di Milano hanno condannato l'europarlamentare della Lega Nord Mario Borghezio a risarcire con 50mila euro l'ex ministro Cecile Kyenge, ora europarlamentare del Partito Democratico, e a pagare una sanzione pecuniaria di mille euro. Reato che i giudici della Quarta Sezione Penale di Milano hanno riqualificato in diffamazione aggravata dalla discriminazione razziale. Anche la multa comminata al politico è pari a un sesto rispetto alla richiesta del pm Piero Basilone nel corso della sua requisitoria.

Le parole che hanno messo nei guai Borghezio sono state: "Gli africani sono africani e appartengono a una etnia molto diversa dalla nostra". Rispondendo alle domande dei conduttori, aveva aggiunto che noi italiani "non siamo congolesi, abbiamo un diritto ultramillenario", e ancora che "Kyenge fa il medico, gli abbiamo dato un posto in una Asl che è stato tolto a qualche medico italiano".

"Non ho mai sostenuto la supremazia dell'etnia europea - aveva detto Borghezio nell'interrogatorio in aula lo scorso 6 aprile -".

Ricordate la vicenda dell'europarlamentare della Lega Nord Mario Borghezio e dei suoi insulti, nel corso della trasmissione di Radio 24 La Zanzara, all'ex ministro Cecile Kyenge? Il pm, invece, aveva chiesto per l'imputato una condanna a una multa da seimila euro. Per tali dichiarazioni, il Tribunale di Milano ha ritenuto di doverlo condannare per diffamazione aggravata dalla finalità di odio razziale. Ben diversa la questione del risarcimento di eccezionale importo chiesto e ottenuto dall'onorevole Kyenge, spalleggiata in sede di parlamento europeo dal suo partito.

La replica di Kyenge. Lo afferma l'europarlamentare Pd Cecile Kyenge. "Come annunciato, devolverò infatti - conferma Kyenge - questo suo risarcimento a progetti di accoglienza e alla causa dell'antirazzismo".

"Ricordo che siamo arrivati a questa giusta e storica condanna perchè il Parlamento Europeo ha negato a Borghezio l'immunità".