Diamo una prima occhiata a Star Trek: Discovery

20 Mag, 2017, 09:52 | Autore: Adone Liotta
  • Star Trek: Discovery - primo trailer ufficiale!(video)

Netflix Italia ha diffuso online il primo trailer (sottotitolato in italiano) di Star Trek Discovery, la serie tv di CBS attesa sul canale televisivo statunitense e su Netflix il prossimo autunno.

A giudicare dai pochi secondi del trailer sembra che la risposta è che stanno raccontando le vicende di Star Trek Discovery, seguendo la nuova Timeline voluta dalla saga cinematografica di Abrams anche per via della modernissima e avanzata tecnologia che abbiamo potuto apprezzare nel trailer stesso.

Dopo una lunga pausa durata ben 12 anni, l'universo di Star Trek ritorna sul piccolo schermo con un nuovo ciclo di episodi, per rifarci innamorare dello spazio, con i suoi viaggi interstellari. Star Trek: Discovery è una produzione CBS Television Studios con la Secret Hideaout di Alex Kurtzman, Living Dead Guy Production di Bryan Fuller e Roddenberry Entertainment, mentre i produttori esecutivi sono Alex Kurtzman, Bryan Fuller, Heather Kadin, Gretchen J. Berg & Aaron Harberts, Akiva Goldsman, Rod Roddenberry e Trever Roth.

Il primo ufficiale Michael Burnham entrerà in contatto con nuove astronavi e nuovi nemici da affrontare.

Sinossi: Ambientato circa dieci anni prima degli eventi della serie originale, Star Trek: Discovery si sviluppa in un'epoca sconosciuta agli spettatori che ha plasmato il destino della Federazione. Guardando il trailer si intuisce che si tratti della celebre coppia padre figlio visti i discorsi (Sarek dice a Spock che avrebbe avuto difficoltà ad imparare la lingua vulcaniana a causa della sua "lingua terrestre"), ma è IMDB a darci ulteriore conferma indicando l'attore James Frain (True Blood, Gotham) nel ruolo di Sarek. Accanto a lei Michelle Yeoh (La Tigre e il Dragone) in quelle del Capitano Philippa Georgiou. Un altro personaggio maschile è quello del Capitano Lorca, il cui volto sarà di Jason Isaacs (Lucious Malfoy di Harry Potter).

Leggi anche: Star Trek, alieni nudi e parolacce per la versione web?