Okja: primo trailer italiano per il nuovo film prodotto da Netflix

19 Mag, 2017, 22:38 | Autore: Adone Liotta
  • Cannes 2017 Okja fischi e urla alla proiezione interrotta del film per problemi tecnici

Lo screening del titolo Netflix presso il Lumière Auditorium ha continuato normalmente dopo la risoluzione del problema.

Per più di sei minuti Okja è stato proiettato con un formato sbagliato, causando la successiva interruzione per 'problemi tecnici' e soprattutto la reazione dei critici in sala, tra urla e fischi, per cercare di attirare l'attenzione dei proiezionisti. E il caso di Okja, del regista sudcoreano Bong Joon Ho, con Tilda Swinton e Jake Gyllenhaal, tiene ormai banco.

A Cannes (con la 's' finale) si combatte una battaglia epica: la piattaforma streaming più famosa al mondo, Netflix, si presneta al festival con due film in concorso e scatena la protesta degli esercenti francesi perché i due film ('The Meyerowitz Stories' di Noah Baumbach e 'Okja' di Bona Joon-Ho) non usciranno in sala.

Il film è una storia tenera e violenta insieme con molti spunti grotteschi su Okja, un super maiale geneticamente modificato allevato sulle montagne coreane dalla giovane Mija e destinato al premio per il miglior maiale in un assurdo contest della multinazionale del food Lucy Mirando.

O forse lo sa anche: ma mai prima d'ora la sua capacità di ibridare i generi e i toni, di percorrere corde tese nel vuoto senza mai perdere l'equilibrio, era venuta a mancare, facendo di un suo film il pasticcio che è Okja.

Non ci sono più state interruzioni ma il logo Netflix ha comunque scatenato un nuovo coro di fishi.

Con un comunicato ufficiale gli organizzatori del Festival di Cannes si sono scusati con il regista e l'équipe per l'incidente, unn incidente di cui è responsabile lo staff tecnico del festival, è scritto nella nota. Entrambi i film sono confermati nel concorso, sottolineano dal Festival di Cannes, dopo che si e' diffusa la voce di un possibile ritiro.