Gabrielli: "La guerra alla camorra si vince con il concorso di tutti"

16 Mag, 2017, 17:34 | Autore: Amata Cozzo

Così il prefetto Franco Gabrielli, capo della Polizia, a Napoli per un convegno sullo sport nella caserma Nino Bixio. E' la prova provata che queste battaglie non possono essere combattute solo dalle forze dell'ordine e solo sul piano repressivo. Gabrielli ha spiegato che "Su determinati settori della società conta l'aspetto repressivo, perché quando malattia acuta serve anche la chirurgia".

"Paradossalmente questi giovani sono figli dell'azione repressiva perché è stato lasciato terreno fertile all'illegalità". Tra gli argomenti trattati dal capo della polizia anche quello della salute: "Per noi lo sport e' un veicolo per il tema salute. Mandiamo spesso in strada gente di 53-54 anni motivo per il quale abbiamo bisogno di particolare attenzione per la salute". Diverse le iniziative sportive, ma soprattutto sociali, che saranno promosse della Sezione Giovanile Judo delle Fiamme Oro, coordinate dall'Assistente Capo della Polizia di Stato Giuseppe Maddaloni, medaglia d'oro disciplina Judo Sidney 2000, che, al suo interno, svolge l'attività agonistica.