Generali: in 3 mesi utile a 535 milioni

12 Mag, 2017, 00:16 | Autore: Sofia Staffieri
  • Utili in flessione per Generali: cosa attendere dal titolo?

Generali ha chiuso il trimestre con un utile netto pari a 535 milioni di euro, in calo del 9% rispetto ai 588 milioni messi a segno un anno fa. Il risultato non operativo degli investimenti comprende inoltre svalutazioni effettuate nel trimestre per circa 42 milioni riferite ad Alitalia.

Ha pesato anche il maggior impatto della fiscalità passato dal 28,5% al 30,7% in quanto il primo trimestre 2016 aveva beneficiato dell'effetto positivo su imposte per gli esercizi precedenti. La performance resta solida nel danni e migliora ulteriormente nel vita e nel finanziario. Il Combined Ratio si attesta al 93,1% e l'operating Roe annualizzato è in miglioramento al 13,6%, confermandosi in linea con il target (superiore al 13%). I premi lordi complessivi si sono attestati a oltre 19,23 miliardi, in calo del 2,5%. In questo caso il risultato ha mostrato un incremento da quota 1,16 miliardi a quota 1,21 miliardi, il tutto grazie soprattutto al segmento Holding e alla performance Vita.

Sul fronte patrimoniale, al 31 marzo 2017 il patrimonio netto di Generali era pari a 24,3 miliardi di euro, in contrazione dello 0,9% dai 24,5 miliardi di inizio anno.

Generali ha annunciato la nuova strategia per trasformare il business dell'asset management e "creare valore nel lungo periodo".

Il risultato netto sarà di 300 milioni l'anno e l'utile netto del gruppo salirà di 150 milioni.

TRIESTE PUNTA SUI PRODOTTI FEE BASED -Per riuscirvi Generali, che ha anche varato un Insurance Solution Team per sviluppare nuovi prodotti e servizi "fee based" (in particolare nel settore del capitale e del debito privato, del real estate e dei real asset in genere), così da recuperare redditività e offrire più elevati rendimenti alla propria clientela, lancerà una nuova piattaforma di gestione "multi-boutique" aperta anche a gestori esterni al gruppo di Trieste di comprovato track-record.