Fisco: voluntary disclosure bis, pronto calcolatore per sanzioni e interessi

12 Mag, 2017, 06:55 | Autore: Sofia Staffieri
  • Pubblicato il 09/05/2017       Autore Redazione ChannelCity

Come fare per mettersi in regola?

Al via le prime liquidazioni trimestrali IVA.

L'accesso dalla sezione servizi fiscali online - senza registrazione. Sempre sul sito si trova inoltre il software di controllo (Home - Cosa devi fare - Comunicare dati - Fatture e corrispettivi - software di controllo). Il termine per gli invii è attualmente fissato al prossimo 31 maggio (ultimo giorno del secondo mese successivo al trimestre di riferimento).

La firma Entrate potrà essere apposta con la nuova funzionalità disponibile sulle piattaforme "Desktop Telematico" ed "Entratel Multifile", con un'unica operazione su tutti i file selezionati.

Carta nazionale dei servizi (Cns).

L'Agenzia delle Entrate vuole correggere eventuali anomalie presenti nella dichiarazione Iva. Utilizzando il portale web dell'Agenzia si impone l'invio di un distinto file per ciascun contribuente.

La lettera che verrà recapitata dall'Agenzia delle Entrate viene inviata ai contribuenti che hanno mancato di presentare la dichiarazione Iva per l'anno 2017 o che hanno omissioni rilevate a seguito dei primo controllo del Fisco.

Per invio della comunicazione delle liquidazioni trimestrali Iva 2017 ancora oggi si riscontrano numerosi problemi e criticità.

A conferma di ciò è bene ricordare che la proroga della scadenza è stata annunciata dal Viceministro dell'Economia Luigi Casero che, in audizione alla Commissione Finanza alla Camera, ha annunciato che gli intermediari avranno a disposizione 10-15 giorni di tempo in più.

Occhio alla firma elettronica - Ai file contenenti le comunicazioni va apposta una qualsiasi firma qualificata (firma digitale) o, in alternativa, la firma elettronica basata sui certificati rilasciati dall'Agenzia delle Entrate (di seguito, anche "firma Entrate").

Servizio di trasferimento file tramite protocollo ftp - I soggetti che hanno accreditato un canale ftp per il colloquio con il Sistema di interscambio, possono trasmettere attraverso lo stesso canale una o più comunicazioni firmate singolarmente con certificato qualificato (firma digitale) oppure con certificato emesso dall'Agenzia delle Entrate. Entrambi questi documenti sono allegati al provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate n. 58793 del 27 marzo 2017.