Ncd si scioglie, Alfano lancia la nuova "Alternativa Popolare"

18 Marzo, 2017, 17:40 | Autore: Alighiero Casassa
  • Ncd, si scioglie il partito: nasce Alternativa Popolare

Certo, le facce sono sempre quelle: all'assemblea che ha votato questo passaggio "storico" c'erano Roberto Formigoni, Fabrizio Cicchitto, i capigruppo Maurizio Lupi e Laura Bianconi e naturalmente i tre ministri del governo Gentiloni, cioè lo stesso Alfano, Beatrice Lorenzin e Enrico Costa.

In quanto alla collocazione futura, Alfano non ha ancora sciolto il nodo.

PRIMARIE - "Il metodo che noi proponiamo sono primarie liberali e popolari per scegliere il leader di un raggruppamento liberale e popolare che possa rappresentare milioni di italiani che la pensano come noi". "Con questa legge elettorale - ha infine specificato - noi andremmo da soli alle elezioni". È presente, tra gli 'ospiti' invitati all'assemblea, anche Giacomo Portas, leader dei Moderati e deputato eletto nel Pd.

"Noi siamo alternativi ai lepenisti, alla sinistra dell'indietro tutto, a chi ha in mente solo la ruspa, a chi dice 'no, a chi non ha cura della Repubblica", annuncia Alfano "offrendo questa alternativa ai liberali e moderati. Oggi è tecnicamente impossibile la missione di innovare il centrodestra, allora dobbiamo voltare pagina, mentre un pezzo di centrodestra fondamentale, FI, ha deciso di allearsi con i lepenisti". "Scelga il popolo - continua - noi proponiamo un fisco all'americana, un grande patto per la povertà, un piano per le assunzioni da proporre agli imprenditori".

Il senso di Alternativa Popolare, conclude il ministro degli Esteri, è di "favorire l'incontro" con chi "ha gli stessi ideali pur trovandosi oggi in posizioni diverse. Proponiamo primarie non solo per il leader ma anche per i parlamentari". "La nostra scelta è quella del popolarismo europeo, il nostro avversario è l'area anti-Ue, lepenista, radicale". "Lo rifarei? Sì, siamo passati dalla porta stretta ma siamo andati nella direzione giusta".