Ruby ter: Silvio Berlusconi rinviato a giudizio

29 Gennaio, 2017, 12:46 | Autore: Amata Cozzo
  • Ruby ter: Silvio Berlusconi rinviato a giudizio

Il processo prenderà il via il 5 aprile dinanzi ai giudici della IV sezione penale.

Silvio Berlusconi è stato rinviato a giudizio a Milano con l'accusa di corruzione in atti giudiziari per il caso Ruby ter. L'udienza preliminare per Berlusconi era in sostanza ripartita da zero dopo che il gup Laura Marchiondelli, nell'ottobre scorso, aveva stralciato la posizione del leader di Forza Italia per motivi di salute. Tutte consegne di denaro finite al centro del nuovo filone di inchiesta sul cosiddetto "caso Ruby" condotto dai pm milanesi Luca Gaglio e Tiziana Siciliano che accusano il leader di Forza Italia indagato di corruzione in atti giudiziari. Secondo la ricostruzione dell'accusa, alle svariate "olgettine" presenti alle "cene eleganti" avrebbe sborsato in totale quasi dieci milioni di euro; di questi, circa sette sarebbero andati a Karima El Mahroug, alias Ruby, che li avrebbe utilizzati per aprire un ristorante in Messico. La decisione è stata presa dal gup di Milano, Carlo Ottone De Marchi, che ha accolto la richiesta della Procura. Stando ai nuovi accertamenti e alle dichiarazioni del ragioniere Giuseppe Spinelli, "storico" addetto ai versamenti, avrebbe continuato a pagare 13 ragazze tra la primavera e la fine del 2015. "Conosco quanto basta il presidente Berlusconi e la sua generosità per poter affermare che questo ennesimo procedimento contro di lui è ingiusto e lascia indignati per quella che appare una chiara persecuzione giudiziaria" ha dichiarato Ugo Cappellacci.

"In dibattimento confidiamo di riuscire a dimostrare l'estraneità di Silvio Berlusconi, ma il rischio concreto è che per la prima volta si proceda a processarlo per il reato di generosità".