10 milioni ad una ventina di ragazze, Berlusconi rinviato a giudizio

29 Gennaio, 2017, 13:31 | Autore: Amata Cozzo
  • Berlusconi ci risiamo. Altro rinvio a giudizio per le ” olgettine”

A mandare l'ex premier a processo, che inizierà il 5 aprile davanti ai giudici della quarta sezione del tribunale di Milano, è stato il gup Carlo Ottone De Marchi, che al termine della camera di consiglio seguita all'udienza preliminare di questa mattina - in cui sono intervenuti i difensori Franco Coppi e Federico Cecconi - ha stabilito il rinvio a giudizio per il leader di Forza Italia. Su richiesta delle difese, il gup Marchiondelli aveva poi spacchettato il procedimento stralciando e trasmettendo gli atti relativi a sette posizioni in altre sei diverse procure sparse per la Italia in base alla competenza territoriale. Silvio Berlusconi dovrà quindi affrontare un nuovo processo mentre sta cercando di annullare l'interdizione ai pubblici uffici che ha subito come pena accessoria dopo la condanna definitiva per frode fiscale.

Silvio Berlusconi, nella ricostruzione dei pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio, avrebbe comprato il silenzio o la reticenza delle ragazze-testimoni, Ruby compresa, con circa 10 milioni di euro, di cui 7 milioni alla sola Karima El Mahroug, alias "Ruby". Stando ai nuovi accertamenti e alle dichiarazioni del ragioniere Giuseppe Spinelli, "storico" addetto ai versamenti, avrebbe continuato a pagare 13 ragazze tra la primavera e la fine del 2015. "Prendiamo atto di questo rinvio a giudizio - ha spiegato il legale - in dibattimento confidiamo nella possibilità di dimostrare l'estraneità di Silvio Berlusconi ai fatti contestati". Per Berlusconi hanno inventato il ter. quater.l' assoluzione non è contemplata. "Il rischio concreto è che per la prima volta si processi il reato di generosità".