Casa » Sport

F1 | Brawn: "Mercedes e Ferrari devono molto a Schumacher"

30 Декабря, 2016, 00:59 | Autore: Lucilla Lucia
  • F1 | Brawn:

Sono poche le notizie a disposizione sulle condizioni di salute di Michael Schumacher, nonostante siano passati ben tre anni dall'incidente sulle nevi di Meribel da cui l'ex pilota della Ferrari non si è più ripreso. Il sette volte campione del mondo di Formula 1 è ancora degente nella sua residenza.

Questo è ciò che sostiene Ross Brawn, storico tecnico che con Michael ha vinto tutto ciò che si poteva, e che gli è sempre stato a fianco, dai primi Titoli in Benetton fino alla chiusura della carriera in Mercedes, passando ovviamente per la lunga e vittoriosa parentesi ferrarista. Oggi, 29 dicembre, cade il triste anniversario dall'infortunio sugli sci, ma un muro di silenzio è stato costruito attorno al tedesco, che è tornato nella sua villa di Gland per la lunghissima degenza e un recupero molto difficile. "È stata una lezione importante che ho imparato da Michael".

"Con la sua esperienza e maturità, insieme ad esperti di aerodinamica, di telaio e di pneumatici, il suo apporto ha avuto un valore inestimabile" - prosegue l'ingegnere inglese - "E' stato determinante nella creazione dei sistemi che sono alla base delle vittorie attuali della Mercedes".

Il tedesco dietro ai successi di Ferrari e Mercedes.

Il sostegno dei tifosi e degli appassionati nei confronti del Kaiser non accenna comunque ad affievolirsi. Il 3 gennaio Schumacher compirà 48 anni: speriamo che in qualche modo possa percepire e beneficiare di questa energia. Quello che si sa su Schumacher, mentre lui rimane chiuso in casa, è che Mik il figlio maschio ha intrapreso le orme del padre e che la figlia Gina Maria è un'amazzone a prova di bomba, capace di diventare campionessa europea in tale specialità.