Fiamme e fumo nero dalla raffineria

02 Dicembre, 2016, 04:08 | Autore: Amata Cozzo
  • TRA I PIU' GRANDI D'ITALIA

A Sannazzaro e Ferrera ci sono stati malori per il panico alla vista della nuvola nera. "Sono stati allertati Protezione Civile, ARPA, ATS e sono già intervenuti i Vigili del Fuoco di Pavia", si legge nella nota del Comune. Una colonna di fumo è visibile a decine di chilometri di distanza. Il luogo dell'esplosione e del successivo incendio, che non hanno provocato feriti, è comunque lontano dalle abitazioni.

Secondo quanto rende noto l'Eni, il rogo si e' sviluppato intorno alle 16, e "attualmente è in fase di spegnimento grazie al tempestivo intervento delle squadre di emergenza Eni e dei vigili del fuoco del corpo nazionale".

La nube, secondo molti testimoni, si sta spostando con il vento verso l'Oltrepo. Si pensa, però, ad un errore nei sistemi automatici della raffineria di Sannazzaro De Burgondi. Solo un lavoratore, nel fuggire, sarebbe caduto procurandosi lesioni lievi ad un ginocchio. Non si registrano danni alle persone. Un appello alla popolazione di Sannazzaro a rimanere in casa è stato fatto dal comune, in seguito all'incidente della raffineria dell'Eni. Eni ha immediatamente provveduto alla fermata dell'impianto Est e al suo completo isolamento dal resto della raffineria. La Provincia di Pavia ha inviato sul posto il volontariato di Protezione civile a supporto dei soccorsi, dotando di radio i volontari e il Consorzio Est Sesia che sta controllando alcuni corsi d'acqua. Non ci sono ad ora ricadute al suolo dei fumi e non risultano segnalazioni di problemi di tipo sanitario per la popolazione.