Torino, padre e figlia trovati morti in casa: giallo in via Negarville

30 Novembre, 2016, 17:52 | Autore: Alighiero Casassa
  • Guarda la versione ingrandita di Torino. Gino Leone e la figlia down Roberta morti in casa a distanza di poche ore

Di certo sono padre e figlia: Gino e Roberta Leone, rispettivamente di 72 e 41 anni. A confermare questa prima ricostruzione degli inquirenti, e quindi a escludere altre ipotesi, sarà però l'autopsia che verrà disposta dal magistrato di turno.

È giallo a Torino dove un padre e la figlia affetta dalla sindrome di Down sono stati trovati morti nella loro casa. Non si conoscono le cause della sua morte, forse un arresto cardiaco. Il cognato dell'uomo, accorso dopo la chiamata della sorella, ha dichiarato che nell'ultimo periodo non sembrava ci fossero problemi evidenti. Il padre era pensionato, mentre Roberta lavorava in una cooperativa. "La moglie non si sarebbe accorta della morte del marito fino a questa mattina quando ha chiesto aiuto". Ilpapà soffriva di diabete. Qualche anno fa la figlia della coppia si era tolta la vita. Secondo le prime indiscrezioni trapelate potrebbe trattarsi di due morti naturali. A dare l'allarme, questa mattina, la moglie e madre delle due vittime, che ha trovato i corpi in camera da letto e ha subito chiamato suo fratello, Toni Gasbarroni: "Vieni - racconta l'uomo - sono morti tutti".

La famiglia era residente in via Negarville da una quindicina d'anni.