Nuova Ford Fiesta 2017: declinata in 4 varianti

30 Novembre, 2016, 13:48 | Autore: Luciano Vano
  • Ford Fiesta 2017

Una tendenza ormai dilagante, che nel segmento B è stata inaugurata nel 2002 dalla Citroen C3 e che in questi 14 anni ha fatto proseliti, non solo in questo segmento. Le altre versioni sono la sportiva ST-Line, la "normale" Titanium e la crossover Active. I fari, invece, appaiono più piccoli e dalle forme meno squadrate. Scelte giustificate, rispettivamente, dal successo della generazione uscente e dall'utilizzo di una piattaforma aggiornata in varie parti, ma sostanzialmente analoga (la Global B-Car della Ford).

Ford Fiesta MY 2017 - All'Headquarters di Cologna, in Germania, la Casa dell'Ovale Blu ha svelato ufficialmente la settima generazione della berlina che sarà suddivisa in quattro varianti: Titanium, Vignale, ST-Line e Active.

Bisognerà attendere questa sera per saperne di più sulle specifiche tecniche della nuova Ford Fiesta. Sulla nuova Fiesta debutta in anteprima una nuova generazione di dispositivi di sicurezza basati su sensori capaci di "vedere" fino a 130 metri di distanza davanti alla vettura: due telecamere, tre radar e 12 sensori a ultrasuoni. La Fiesta Titanium offre dotazioni tecnologiche e accessori a prezzo vantaggioso, mentre la nuova Fiesta Active si fa notare per l'assetto rialzato, le barre sul tetto, il tetto di colore contrastante e per il rivestimento scuro della sezione inferiore della carrozzeria. Infine troviamo le nuove dotazioni, tra cui: Traffic Sign Recognition che riconosce i limiti di velocità; Auto High Beam per la gestione automatica degli abbaglianti che sarà in grado di riconoscere anche i rimorchi e componenti della carreggiata; Blind Sport Information System; Driver AlertCross; Traffic Alert; Lane Keeping Alert e il Lane Keeping Aid. Novità per la categoria è il sistema che monitora il traffico in arrivo (Cross Traffic Alert), che avvisa il guidatore, durante la retromarcia, della presenza di veicoli in avvicinamento.

I nuovi dispositivi di sicurezza evoluti.

Per quanto concerne i motori, il piccolo e pluripremiato EcoBoost da 1 litro, sarà disponibile in tre livelli di potenza, 100, 125 e 140 cavalli, mentre il TDCi da 1,5 litri tocca quota 120 cavalli, pur essendo disponibile anche nella versioe da 85 cavalli. Il diesel sarà composto dal 1.5 TDCi da 85 e 120 CV con emissioni dai rispettivi valori di 82 e 89 g/km. A livello di motorizzazione si partirà con il 1.0 EcoBoost per poi passare al 1.1 aspirato e al 1.5 TDCi.

I motori benzina e diesel Euro 6. Al centro è stato posizionato il tablet del sistema di infotainment dotato di Sync 3: in base agli allestimenti lo schermo offre una dimensione di 6,5 oppure 8 pollici e potrà essere integrato anche l'inedito impianto audio B&O Play con 10 diffusori e 675 watt. Tutte le Fiesta hanno di serie la connettività Bluetooth e una doppia porta USB.