Casa » Sport

Khedira: "Batosta che serve. Siamo la Juve: rialziamoci"

30 Novembre, 2016, 17:30 | Autore: Lucilla Lucia
  • Khedira

Sami Khedira, centrocampista della Juventus, parla così del momento della squadra, reduce dalla dura sconfitta contro il Genoa: "Non lo sapevo, ma effettivamente è la terza volta di fila che perdiamo dopo la Champions". Non saprei il motivo, forse dipende dalla concentrazione.

"A volte certe batoste servono per ricordarsi che non bisogna mai abbassare la concentrazione".

Come riporta la Gazzetta dello Sport, si va da Higuain, Mandzukic, Lemina ed Evra che hanno soltanto solamente un incontro stagionale, ai lungodegenti Pjaca (10), Dybala (7) Asamoah (6) ai quali si sono aggiunti anche Bonucci e Dani Alves, out rispettivamente per due e tre mesi. "Avevamo perso anche contro il Milan, ma in quel caso avevamo giocato meglio". Sinceramente è la prima volta che sento questa cosa - ha detto il centrocampista tedesco -.

Gioco da migliorare - "Sono io il primo a dire che dobbiamo migliorare il nostro gioco, per le qualità della nostra squadra si potrebbe giocare meglio, ma comunque abbiamo vinto tante partite". Khedira batte molto su un tasto: "Vorremmo esprimerci meglio", poi si ferma un attimo e si corregge: "Dobbiamo migliorare, questo è sicuro". "Ci e' mancato molto nelle ultime settimane - riconosce Khedira - E' importante per noi, ci arricchisce con le sue caratteristiche, con la sua tecnica, regala momenti speciali col suo sinistro, le sue punizioni, i suoi corner, e' un giocatore speciale". "È un giocatore davvero speciale".

La Dea può spognare - "L'atalanta è una squadra molto buona e molto forte, possono sognare di essere il nuovo Leicester. Noi comunque siamo la Juventus e abbiamo anche noi i nostri sogni". Sabato dobbiamo batterli per continuare il nostro cammino, questo è il nostro obiettivo. Abbiamo visto la partita dell'Atalanta contro la Roma: sono molto forti, ostici, e anche quando sembrava che dovessero prendere gol hanno dimostrato di essere una squadra che non si arrende mai.