Sieropositivo contagiò donne: a giudizio

15 Novembre, 2016, 04:10 | Autore: Minervina Schirripa
  • Sieropositivo- Contagiò 30 donne rinviato a giudizio

Valentino Talluto, il 32enne sieropositivo di Acilia accusato di aver contagiato decine di donne conosciute in varie chat a partire dal 2006 con le quali voleva avere solo rapporti sessuali non protetti, senza averle mai informate prima di essere affetto dal virus dell'Hiv e inventando ogni volta una scusa per non usare il preservativo, sarà processato dalla corte d'Assise di Roma il 2 marzo 2017.

Pesantissime le ipotesi di reato contestate: epidemia dolosa, pena massima prevista l'ergastolo, e lesioni gravissime. Lo ha deciso il gup Massimo Battistini che ha accolto la richiesta del pm Francesco Scavo. In totale, la Procura contesta a Valentino Talluto 57 casi di contagio da HIV, tra cui quelli indiretti come l'infezione di un bimbo e di tre partner di donne infettate da lui in precedenza. Chi indaga, pero', e' convinto che sia più elevato il numero delle persone contagiate, perché tante, nel tentativo di tutelare la propria privacy, hanno preferito non rivolgersi alla polizia e alla magistratura.

Altro caso emblematico è quello di una donna che, in stato di gravidanza, ha avuto la fortuna di scampare al contagio dopo aver avuto rapporti sessuali con Talluto. La richiesta è del pm Francesco Scavo, titolare dell'indagine.

Talluto, presente in aula al momento in cui è stata pronunciata la decisione dei magistrati, si è sempre difeso sostenendo di non essere consapevole dei rischi legati alla sua sieropositività.