Obama:ora dobbiamo fare tifo per Trump

10 Novembre, 2016, 05:03 | Autore: Amata Cozzo
  • Obama invita il successore alla Casa Bianca domani il faccia a faccia   
                       
                
         Oggi alle 15:02

E' una sconfitta dolorosa, ma ora Donald Trump è il nostro presidente. Ma lo dobbiamo accettare e guardare al futuro. E questo è stato il leitmotiv democratico anche all'indomani del voto. "Questa visione non è cambiata", - ha dichiarato il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest rispondendo alla domanda di un giornalista, che aveva chiesto se come prima Obama temeva rischi per la sicurezza nazionale americana per la presidenza di Trump e se avesse cambiato il suo punto di vista.

Gli elettori americani, specialmente quelli dell'America "profonda", quella poco conosciuta e frequentata dai guru del giornalismo americano ed europeo, hanno deciso altrimenti affidando le redini del potere a un presidente tanto lontano dai cliché del "politically correct" della costa orientale e della California progressista, quanto evidentemente vicino ai sentimenti di un ceto medio impoverito che ha dimostrato di essere insensibile rispetto agli appelli di tante star del mainstream e dello spettacolo credendo invece alla "rivoluzione" promessa dal tycoon di New York. Anche se nella nottata era arrivata la chiamata della senatrice per concedere la vittoria a Trump, Hillary Clinton non si era ancora espressa piubblicamente.

In precedenza Obama aveva ripetutamente affermato che Trump non è sufficientemente qualificato per ricoprire la carica di presidente. "Non sapeva cosa si siano detti", ha scritto.

"Non è un segreto che io e Trump abbiamo idee differenti, ma dobbiamo unire il Paese", ha detto Obama.