Concorso docenti, Consiglio di Stato: i dottori di ricerca possono partecipare

10 Novembre, 2016, 01:25 | Autore: Minervina Schirripa
  • Concorso scuola 2016 da rifare? Sì del Consiglio di Stato ai dottori di ricerca

Una novità assoluta scoperta tramite le udienze: i crediti formativi dei dottorati sono tre volte maggiori rispetto ad un Pas. L'abilitazione non è necessaria per chi nel corso della propria carriera di studio ha effettuato un dottorato di ricerca, ottenendo il triplo dei crediti formativi necessari per l'abilitazione all'insegnamento.

Si aprono dunque le porte per il concorso a cattedra anche per chi non è abilitato e d'altra parte si rallenta ulteriormente la procedura attuativa del "concorsone" che è nato sotto una cattiva stella che non accenna a cambiare.

Al Concorso Scuola 2016 possono accedervi anche i "dottori di ricerca" non solo gli insegnanti con "abilitazione all'insegnamento". Il Tar aveva deciso di ammetterli con riserva ma, sebbene quei cinque dottori avessero vinto il concorso, sono stati esclusi. Rivoltisi al Consiglio di stato sono stati riammessi in graduatoria e sono dunque ammessi ad eventuale assunzione. Questo in sintesi quanto stabilito dalla Giustizia amministrativa, che nell'equiparare dottorato e abilitazione ha rilevato come i due percorsi non siano quasi confrontabili per complessità, a tutto favore del dottorato. I giudici, tuttavia, non li hanno ammessi.

Il concorsone non consentiva l'accesso ai dottori di ricerca senza abilitazione, ma il TAR equipara il titolo.

Il consiglio di stato ha accolto il ricorso di centinaia di persone in possesso di dottorato e che erano stati esclusi dalla partecipazione al concorso pubblico che si è svolto questa estate, ora il Ministero dell'istruzione in accordo con il MIUR dovrà predisporre delle nuove prove per questi candidati "in extremis" e magari dovrà anche assumerli, in attesa di un giudizio di merito che chiarisca una volta per tutte se avere un dottorato può davvero dare diritto ad una cattedra nella scuola italiana. Se passeranno il concorso verranno probabilmente assunti in sovrannumero perché non potranno essere tolte le cattedre già assegnate.