Carabinieri, presentato a Perugia calendario Arma 2017 VIDEO

10 Novembre, 2016, 03:15 | Autore: Adone Liotta
  • La presentazione del calendario dell'Arma

Le tavole del Calendario sono state ideate e realizzate sotto la direzione artistica di Silvia di Paolo. L'edizione 2017 del calendario dei Carabinieri, un must nelle case degli italiani e non solo dei militari dell'Arma, è la summa della attività di quegli uomini in divisa sempre al servizio di tutti. Si susseguono nelle tavole mostrando i diversi stili con cui l'arte grafica si è evoluta nel tempo, a partire dall'anno di fondazione dei Carabinieri, il 1814. Il ministro della Difesa Roberta Pinotti nel suo intervento ha sottolineato: la presentazione del calendario e' ormai un evento culturale con un percorso che riprende i simboli dell'Arma che vanno di pari passo con creativita' e modernita'.

"Il calendario dell'Arma - spiegano dal comando generale - pubblicato dal 1928 è divenuto nel tempo oggetto di collezionismo ed ha raggiunto una tiratura di 1.300.000 copie, di cui 9.500 in lingua straniera (inglese, francese, spagnolo, tedesco e arabo)". Il mese di luglio è dedicato al "pennacchio con i colori dell'Arma, in stile e art Dèco del primo Dopoguerra; ad agosto il mantello, utilizzato principalmente in passato per proteggersi dalle intemperie e l'arte grafica rappresentata è il razionalismo, a cavallo delle due Guerre mondiali; a settembre la lucerna, il cappello a due corna".

Dodici mesi che colgono l'essenza di una istituzione che ha accompagnato le vicende del Paese in tutte le fasi storiche.

È stato presentato anche a Cagliari, nella sede del comando provinciale, il calendario storico e dell'agenda dell'Arma dei Carabinieri. Un'Arma antica e insieme moderna. Presentato oggi nella caserma di via Dante a Bolzano il nuovo calendario dei carabinieri 2017.

Le informazioni sui Comandi dei Carabinieri e sui reclutamenti sono rese fruibili attraverso codici QR, leggibili con smartphone e tablet che rimandano alle pagine del sito www.carabinieri.it e dei social network istituzionali. Viene riproposto l'ampio inserto storico, introdotto come novità lo scorso anno con le cronache sul centenario della Grande Guerra e il settantennale della liberazione.

A introdurre il testo monografico, gli autorevoli interventi di due straordinari esponenti del panorama musicale internazionale: il Compositore Michele Dall'Ongaro, Presidente - Sovrintendente dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, e Sir Antonio Pappano, Direttore d'orchestra di impegni e di fama mondiali, Direttore Musicale della stessa prestigiosa Accademia Nazionale di Santa Cecilia.