Antonella Giglio nuovo amministratore unico Ama

10 Novembre, 2016, 07:42 | Autore: Amata Cozzo
  • EPA +CLICCA PER INGRANDIRE

La riunione della commissione, prevista inizialmente per oggi, è stata poi spostata dopo che in Campidoglio, alla presenza dell'assessore all'Ambiente Paola Muraro, si è chiuso il cerchio sul nome della Giglio.

La Giglio non è il primo amministratore unico di Ama dell'era Raggi. A quanto si apprende la sindaca di Roma Virginia Raggi ha già conosciuto Giglio. La Commissione era stata convocata per visionare i curricula relativi alla nomina del nuovo amministratore di Ama, ma la frettolosa rinuncia al confronto risulta ampiamente motivata da una scelta ormai avvenuta, che peraltro conferma lo scarso potere (anche di indirizzo) delle commissioni consiliari. "Ancora nessuna revoca ufficiale della convocazione da parte degli uffici, solo uno scarno messaggio del presidente" scrivono le consigliere Pd Valeria Baglio e Ilaria Piccolo. Al candidato veniva inoltre chiesto di dichiarare di non essere indagato evidentemente allo scopo di evitare le polemiche che hanno fatto seguito alle indagini in corso sulla assessora Muraro. La nuova amministratrice della municipalizzata dei rifiuti è romana, avvocato specializzato in diritto amministrativo, procedure concorsuali e gare. In Themis Antonella è specializzata nel diritto amministrativo, diritto delle acque, diritto pensionistico, diritto civile e diritto tributario.

Per trovare l'amministratore unico di Ama (che resterà in carica per tre anni) la giunta Raggi si è affidata a un bando pubblico con alcuni passaggi singolari, visto che premetteva il rispetto dell'equilibrio di genere negli organi amministrativi dell'azienda: poiché il direttore generale, Stefano Bina, è un uomo, ecco perché l'amministratore unico sarà una donna.