Psg, Ibrahimovic: "Mai visitato la Torre Eiffel. Manchester la città più bella"

09 Novembre, 2016, 23:16 | Autore: Adone Liotta
  • Il tackle di Zlatan Ibrahimovic ai danni di Leroy Fer che gli è costato l’ammonizione. Diffidato salterà il big match del 19 contro l’Arsenal

Zlatan Ibrahimović, con due gol, aiuta il Manchester United a risollevarsi dalle delusioni europee. Dopo pochi mesi in Inghilterra Zlatan sarebbe invece già pronto a dire addio complice ovviamente il pessimo rendimento della sua squadra, che non lo sta mettendo in condizione di rendere come al suo solito. Ed oggi ha parlato del suo inizio di aventura inglese alla rivista Inside United. Lo svedese ha firmato un ricco contratto annuale nell'agosto scorso, ma l'ipotesi di un prolungamento sembrava praticamente scontata. Le statistiche sembrano sostenere le preoccupazioni di Ibrahimovic, infatti i giocatori dello United hanno corso meno rispetto a tutti gli altri club di Premier League in questa stagione. È un continuo avanti e indietro. "E quel che conta è la vittoria delgruppo". È questo l'Ibrahimovic che ho sempre conosciuto. So che devo fare per ottenere il massimo dai miei compagni di squadre e viceversa. E' solo una questione di tempo, dobbiamo aspettare il momento giusto. Ho perso abbastanza buone possibilità, ma è un gioco diverso qui [in Inghilterra]. Questa è la mia filosofia. Per lui sono pronte ad aprirsi le porte della MLS. Vengo dalla Svezia, quindi non ho grandi aspettative al di fuori dal campo.

Le alternative per Ibra non mancano, dagli Usa alla Cina, dove sono pronti a coprire d'oro lo svedese, il tutto sotto l'abilissima regia di Mino Raiola. Parigi? In quattro anni non sono mai andato a vedere la Tour Eiffel.