Casa » Sport

Milan, parla Bacca: "Restare qui è stata la decisione giusta"

21 Ottobre, 2016, 22:02 | Autore: Lucilla Lucia
  • Poli prepara lo sgambetto alla Juve

Quello che conta alla fine del campionato sono i gol che hai fatto e vedere il tuo nome in cima alla classifica cannonieri ti dà una grande motivazione. Ieri si è fermato Leonel Vangioni per un problema alla coscia destra, ma comunque non sarebbe stato preso in considerazione dal 1′ minuto. "Montella sa che all'attaccante devono arrivare palloni, sa che se si gioca più avanti, con esterni o terzini che spingono è più facile". Dobbiamo tenere la testa libera. Oltre a lui ancora ai box Luca Antonelli, che è tornato ad allenarsi parzialmente in gruppo ma lo si rivedrà probabilmente a Pescara, e Davide Calabria che sente ancora dolore alla caviglia sinistra e dunque ha bisogno di ulteriori controlli medici.

Ora sotto con la Juventus di Gigi Buffon, avversario temibile, vero spauracchio di ogni attaccante: "Questo è il calcio: quando giochi bene sei un fenomeno, quando giochi male sei scarso". Uno scontro al vertice che promette spettacolo come non si vedeva da tempo con la Juventus in fuga e il Milan che prova a riscrivere la lotta al vertice, sgomitando con Roma e Napoli.

Il Milan arriva a questa sfida in un ottimo momento sia fisico che psicologico mentre i bianconeri tra qualche assenza e un gioco non esaltante riescono comunque a vincere su tutti i fronti, grazie soprattutto alle giocate dei singoli, bravi nel decidere da soli le partite. Un altro giocatore che invidio alla Juve? Il futuro è importante, ma è più importante l'oggi, vincere la prossima partita. Il Milan deve stare in Europa, prima in Uefa, presto in Champions. Barzagli. Se ne parla meno, ma è un grandissimo difensore, gioca facile, sempre concentrato: "bello averlo in squadra". È dove voglio giocare anch'io: "lavoro per arrivarci come leader del Milan".

Probabile formazione (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Locatelli, Bonaventura; Suso, Bacca, Niang.