Casa » Sport

Sgominate in Veneto due organizzazioni criminali italo-albanesi dedite al traffico di irregolari

14 Luglio, 2016, 12:20 | Autore: Lucilla Lucia
  • Sgominate in Veneto due organizzazioni criminali italo-albanesi dedite al traffico di irregolari

Venezia - La Polizia di frontiera di Venezia, insieme ai colleghi di Verona, sta eseguendo arresti e perquisizioni in varie città del Veneto per reati legati all'immigrazione illegale. Una delle centrali operative era nel Coneglianese, in provincia di Treviso.

"Chi aveva dubbi sul fatto che l'immigrazione non sia composta solo di profughi (un terzo del totale) - conclude Zaia - ma costituisca anche un enorme business, sia negli aspetti legali che in quelli criminali, è accontentato". I due gruppi avevano basi logistica in Veneto, a Londra e in Albania.

Usavano carte d'identità in bianco, rubate negli uffici comunali di varie Regioni oppure cedute per poche centinaia di euro da giovani italiani, per far entrare illegalmente cittadini albanesi e kosovari nel Regno Unito. Per far giungere i migranti nel Regno Unito, venivano anche organizzate delle finte comitive di supporter di calcio, come in occasione dell'incontro di Champions League Manchester City - Roma, del 30 settembre 2014, con i clandestini, all'Aeroporto di Nizza (F), camuffati con sciarpe e magliette della squadra italiana.