Bagonolo in Piano: colpi di katana in strada durante lite, preso l'aggressore

09 Luglio, 2016, 18:42 | Autore: Minervina Schirripa
  • Katana1

Ha avuto una furiosa lite con un connazionale e non ha esitato a usare un'arma da taglio, probabilmente una katana, per colpire l'avversario, ferendolo gravemente al fianco destro e alla mano destra. E' accaduto la scorsa notte a San Michele della Fossa, frazione di Bagnolo. Una lite, le cui origini non ancora note sono al vaglio dei Carabinieri di Bagnolo in Piano, culminata nel sangue con l'uomo che dal pronto soccorso dell'ospedale di Reggio Emilia è stato trasferito al policlinico di Modena dove è stato ricoverato con una prima prognosi di 60 giorni per le gravi ferite da arma da taglio al fianco destro e alla mano destra, con interessamento del piano vasco-nervoso e osteo-tendineo. Si tratta sempre di un cittadino marocchino, di 27 anni, ora accusato di lesioni aggravate.

La vittima, che risiede a Novellara, era a San Michele per incontrare la compagna. Sarebbe stato raggiunto in strada dal connazionale giunto in auto.

La prima prognosi di guarigione è di sessanta giorni. L'ipotesi investigativa sta maturando nel proseguo delle indagini che i carabinieri della Stazione di Bagnolo in Piano stanno conducendo, con la collaborazione dei colleghi di Novellara, e che questa mattina ha portato anche al rinvenimento della katana che l'aggressore aveva nascosto subito dopo i fatti nelle pertinenze della sua abitazione di Novellara. La katana è stata ora sequestrata dai carabinieri della Stazione di Bagnolo in Piano. Ha però ammesso di essersi disfatto della katana, che i carabinieri stanno cercando.