Civitavecchia, sequestrate 3.3 tonnellate di hashish a bordo di un veliero

08 Luglio, 2016, 11:44 | Autore: Alighiero Casassa
  • Controlli della finanza

La perquisizione della barca a vela ha dato poi risultato positivo: sottocoperta, in sacchi di juta, 3,3 tonnellate di hashish.

Roma - I Finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma e del reparto aeronavale di Civitavecchia hanno sequestrato 3, 3 tonnellate di hashish.

Due narcotrafficanti polacchi sono stati arrestati nell'ambito di un'operazione antidroga della Guardia di Finanza dedita al contrasto del traffico internazionale di stupefacenti. L'indagine era partita nei giorni scorsi, quando un aereo del Gruppo Esplorazione Aeromarittima del Corpo di Pratica di Mare e le unità della Stazione Navale di Civitavecchia avevano individuato un veliero battente bandiera polacca che, mantenendo una rotta anomala, destava il sospetto di possibili traffici illeciti.

A seguito di un intenso scambio info-investigativo con i reparti della Guardia di finanza alla sede di Roma, le unita' aereonavali hanno avviato un'attività di "ombreggiamento" al fine di monitorare l'imbarcazione polacca.

Ora le indagini, in mano alla Procura della Repubblica di Civitavecchia, proseguiranno per stabilire chi avesse commissionato e dove fosse diretto il carico di droga intercettato.