Canone rai: come fare il rimborso se gli importi sono errati

08 Luglio, 2016, 11:47 | Autore: Luciano Vano
  • Le tabelle redatte dall’Agenzia delle entrate sugli importi dovuti a seconda della rateizzazione scelta e dell’avvio dell’abbonamento

Si tratta di uno dei primi operatori a muoversi in questa direzione. La rata, sebbene sia pesante da ingoiare per tutti gli italiani, risulta essere un'azione di marketing estremamente positiva per tutte le compagnie elettriche che avanzano proposte di rimborsi sulla tassa. Più precisamente, nella bolletta di luglio gli utenti riceveranno l'addebito di 70 euro corrispondente ai primi 7 mesi del 2016. Entro il 30 giugno era infine possibile inviare la richiesta di esonero dal pagamento per il secondo semestre, pagando così €. Il presupposto dell'imposta rimane il possesso di un televisore a casa mentre non rientrano nella casistica smartphone, PC e tablet, anche se possono collegarsi ai canali Rai via web. Altre aziende stilano accordi anche con la tv satellitare, come l'Iren: per i clienti che si abbonano a Sky entro e non oltre il 2 ottobre 2016, c'è possibilità di un rimborso pari a 100 euro.

La prima a fare del rimborso del canone Rai 2016 in bolletta il suo ariete per conquistare clienti è stata però Edison, che già a maggio con l'offerta Edison Luce Leggera aveva promesso il rimborso del canone ai clienti, vecchi e nuovi. Anche l'Eni fa leva sul canone, sempre in tandem con Sky: chi è cliente della tv satellitare e opta per l'offerta 'SottoControllò per luce e gas ottiene lo stesso bonus. Analogo rimborso di 100 euro viene garantito anche all'Enel ai nuovi clienti che aderiscono a due delle sue offerte su luce e gas. In ogni caso per chi vuole misurare la convenienza delle proposte il consiglio è di rivolgersi al trova offerte, il comparatore di tariffe dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas, che individua l'affare migliore.

Per saperlo, bisognerebbe prendere la calcolatrice e scoprire se quei pochi millesimi di euro di aumento nel prezzo dell'elettricità previsti per chi sottoscrive l'offerta "Acea Zero Canone" moltiplicati per 24 ore (non esistono, in questo caso, fasce orarie più o meno convenienti) per il periodo in questione, rendano comunque conveniente l'offerta.