Assenteismo al Comune di Oppido: indagati 24 dipendenti

08 Luglio, 2016, 13:20 | Autore: Amata Cozzo
  • Assenteismo al Comune di Oppido: indagati 24 dipendenti

"Per tale motivo il Codacons - si rende noto in ultimo -, che si costituirà parte offesa nel procedimento, chiede il licenziamento immediato dei 'furbetti del cartellino' e l'avvio di azioni di recupero delle retribuzioni percepite negli anni dai dipendenti disonesti, soldi che dovranno rientrare nelle disponibilità della collettività". I militari della stazione di Oppido Mamertina rilevavano che alcuni dipendenti comunali nella fascia oraria in cui avrebbero dovuto trovarsi in servizio, si allontanavano dal luogo di lavoro e venivano notati in diverse zone della cittadina.

L'accusa è sempre la stessa: reato di concorso in false attestazioni, con modalità fraudolenta, della presenza in servizio e di truffa aggravata e continuata in danno di Ente Pubblico. I fermati della nuova operazione sono accusati di associazione mafiosa, favoreggiamento personale e procurata inosservanza della pena. Successivi servizi perlustrativi del territorio hanno confermato l'elevato assenteismo, specie nel giorno del mercato settimanale. In particolare, per meglio documentare il fenomeno, veniva installato un sistema di videosorveglianza che permetteva di monitorare la macchinetta marcatempo e gli ingressi del Palazzo Comunale.

I Carabinieri hanno documentato ogni movimento, tuti gli spostamenti, le entrate, le uscite dei dipendenti comunali e hanno registrato le attività svolte durante l'orario di lavoro al di fuori dell'ufficio.

Sarebbe emersa la piena responsabilità di tutti gli indagati, i quali attestavano falsamente la presenza in servizio e poi, violando i doveri inerenti alla loro qualità di dipendenti del Comune, omettevano di prestare servizio e facevano risultare fittiziamente la loro presenza in ufficio.