Padre Fedele, archiviato il processo, ora diventa assessore

01 Luglio, 2016, 06:42 | Autore: Amata Cozzo

Il sindaco ha incontrato padre Fedele questa mattina. Ha scelto Facebook Mario Occhiuto, di Forza Italia, sindaco riconfermato al primo turno con oltre il 58% dei voti, per annunciare la nomina dell'ex frate cappuccino, assolto recentemente con sentenza definitiva in Cassazione dall'accusa di violenza sessuale nei confronti di una suora.

L'ex sacerdote sospeso a divinis, che sul social appare in una foto con il sindaco, avrà assegnata la delega al "contrasto alle povertà, al disagio, alla miseria umana e materiale, al pregiudizio razziale e religioso, alla discriminazione sociale; ambasciatore degli invisibili e degli ultimi".

Sono certo che si batterà come un leone per realizzare la costruzione di un dormitorio, perché nessuno a Cosenza debba ritrovarsi a dormire in strada ma sono altrettanto certo che quest'incarico istituzionale lo allontanerà dalla prospettiva di poter tornare a dir messa e di riprendere pienamente la sua missione sacerdotale che in tanti attendono anche come forma di risarcimento morale dopo gli innumerevoli "sfregi" alla sua immagine.

"Sono felice per questa nomina che mi spinge a fare ancora di più per i poveri". Intanto come sempre accade, la presenza di padre Fedele nella giunta Occhiuto, ha già scatenato dibattito sulla Rete e sui social network. "C'è una grande esigenza di parlare con le persone e promuovere politiche rivolte a coloro che soffrono, i cittadini colpiti dalla crisi, i giovani, i lavoratori che hanno perso il lavoro, al mondo della disabilità e agli svantaggiati".