Bud Spencer, l'ultimo commosso saluto di Terence Hill e delle altre star

29 Июня, 2016, 05:00 | Autore: Adone Liotta
  • Addio a Bud Spencer l’attore aveva 86 anni			 0 | 160 Views					Di		La Redazione		 		il				27 giugno 2016	
				ENTERTAINMENT

Ciao Bud la terra ti sia lieve. Era inevitabile che alcune reti televisive cambiassero i loro palinsesti per rendere omaggio al grande attore.

Nasce il connubio con Mario Girotti (Terence Hill) ed i due decidono di cambiare i nomi. Nella sua carriera ha interpretato anche ruoli drammatici in film d'autore: con Dario Argento ha lavorato in "Quattro mosche di velluto grigio", e poi con Ermanno Olmi in "Cantando dietro i paraventi", e "Torino nera", dramma di protesta civile di Carlo Lizzani. Eccolo allora protagonista della fiction di Canale 5, I delitti del cuoco.

A egli appartiene un primato imbattibile per la sua particolarità: è stato il primo italiano a nuotare i 100 metri in stile libero scendendo sotto il muro di un minuto, avendolo percorso in 59 secondi e mezzo nel 1950 a Salsomaggiore. Farà l'operaio, il bibliotecario, il segretario d'ambasciata. Fisico scultoreo, Pedersoli viene notato nell'ambiente cinematografico, quello della Hollywood sul Tevere che lo scritturerà per una piccolo ruolo nel colosso 'Quo Vadis?'.

Carlo Pedersoli ha partecipato a due edizioni dei Giochi Olimpici, gareggiando ad Helsinki 1952 e a Melbourne 1956. Entrambi protagonisti, decidono di cambiarsi il nome sui manifesti con uno straniero. Così Nino Frassica commenta la scomparsa di Bud Spencer, morto a 86 anni, a margine della presentazione a Milano dei palinsesti Rai. Mitiche le interpretazioni di Lo chiamavano Trinità e Continuavano a chiamarlo Trinità. Come i suoi film successivi. Dall'America, invece, è arrivato il messaggio di cordoglio di Russell Crowe, insieme a un centinaio di post social di personalità di spicco del mondo dello sport, della tv, del cinema, della musica e della politica. Tante esperienze, tanti successi, e anche un po' di amarezza per non essere abbastanza considerato da un mondo che ha contribuito a rendere grande: "In Italia io e Terence Hill semplicemente non esistiamo, nonostante la grande popolarità che abbiamo anche oggi tra i bambini e i più giovani".