Energia, Autorità: da luglio bollette luce +4,3%, gas +1,9%

28 Giugno, 2016, 23:45 | Autore: Sofia Staffieri
  • Energia, Autorità: da luglio bollette luce +4,3%, gas +1,9%

"Nonostante gli aumenti, tuttavia, l'Authority calcola che il risparmio complessivo nei 12 mesi che arrivano fino al periodo dell" aggiornamento rimane di oltre 70 euro.

Aumenti dovuti alla componente dispacciamento L'impennata dei costi dell'energia elettrica, spiega l'Autorità di controllo, sono dovuti principalmente "all'incremento della componente di approvvigionamento, che risente in parte delle stime riviste al rialzo per i costi di acquisto della materia prima", ma soprattutto alla crescita "significativa" dei costi di dispacciamento, cioè dei costi sostenuti dal Gestore della rete (Terna) per il mantenimento in equilibrio del sistema elettrico. L'aumento per il gas, dopo le forti riduzioni dei primi due trimestri del 2016, è legato a una leggera crescita della componente "materia prima" dovuta all'incremento delle quotazioni gas attese nei mercati all'ingrosso nel prossimo trimestre.

Per la famiglia-tipo - informa un comunicato dell'Autorità per l'energia - la bolletta dell'elettricità registrerà un aumento del 4,3%, mentre per il gas l'aggiustamento sarà dell'1,9%. Per il gas la spesa della famiglia tipo nello stesso periodo sarà di 1.068 euro, con una riduzione del -5,9%, corrispondente a un risparmio di 67 euro. Sostanzialmente stabili i costi per la copertura degli oneri generali di sistema. Dal monitoraggio del mercato negli ultimi due mesi sono infatti emerse "una serie di criticità" in alcune zone d'Italia "riconducibili alle strategie anomale" adottate da diversi operatori sul mercato all'ingrosso dell'energia elettrica. "Si tratta di aumenti pesanti che incideranno in modo non indifferente sulle tasche delle famiglie", visto che durante l" estate l" intenso uso di condizionatori fa registrare picchi nella domanda di elettricità, afferma il Codacons, che chiede al Governo di "intervenire con urgenza riducendo in tempi rapidi la pressione fiscale sull'energia, che ha toccato l'apice nell'ultimo anno".