Brexit, la Scozia scende in campo: "Pronti a bloccare uscita dalla Ue"

26 Giugno, 2016, 23:16 | Autore: Alighiero Casassa
  • Brexit, la Scozia scende in campo:

Londra - La Scozia potrebbe bloccare la Brexit, negando la ratifica dell'esito del voto che sancisce l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione. Ma Sturgeon ammette anche che sicuramente il governo di Londra non la vedrà allo stesso modo.

Al termine di una riunione di gabinetto a Edimburgo, Sturgeon ha annunciato che la Scozia non permetterà che la sua appartenenza all'Unione europea venga meno prima di "aver esplorato tutte le possibili opzioni" e che cercherà di trovare in patria e all'estero il supporto più ampio affinché sia mantenuta. Nel referendum del 23, in Scozia il 62% dei cittadini ha votato a favore di una permanenza del Regno Unito nell'Ue.

"Siamo determinati ad agire con decisione per difendere gli interessi e l'unità del popolo scozzese", ha dichiarato sabato 25 giugno Nicola Sturgeon, first minister della Scozia e leader del partito nazionalista Scottish National Party.

La maggioranza degli scozzesi, secondo un sondaggio pubblicato dal Sunday Times, sarebbe favorevole all'indipendenza dal Regno Unito dopo il referendum sulla Brexit. Gli Usa "continueranno ad avere relazioni speciali e strette con la Gran Bretagna che non possono essere cambiate dal voto" sulla Brexit, ha detto Kerry dopo un incontro a Roma con il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni.

La Scozia vuole rimanere in Europa e farà di tutto per riuscirci.